Skip to content
Logo Skeepers
Open mobile menu button
Influencer marketing: 3 motivi per usare Instagram 

Influencer marketing: 3 motivi per usare Instagram 

Juanita Solano 9 May 2022

26 milioni di persone usano Instagram in Francia dagli inizi del 2022 (Statista, 2022). Questo social network è entrato a far parte delle abitudini dei brand, dei consumatori, degli influencer… E funge da vetrina digitale per tutti. 

Per condividere delle foto promozionali o dei video live, ma anche per dare vita a delle campagne di influencer marketing, Instagram è “the place to share” e intende continuare a esserlo. 

Influencer marketing: Instagram o TikTok? 

La lotta per accaparrarsi l’attenzione sui social network non è una novità. Ciononostante, non è mai stata così agguerrita da quando nel 2016 è comparso TikTok (6 anni dopo Instagram). 

Da un lato, TikTok utilizza un algoritmo che può ottimizzare la viralità dei contenuti creati da brand, influencer o dagli utilizzatori. Ogni giorno nascono nuove tendenze video su questo social network che vengono rapidamente accolte da un pubblico giovane e proattivo. 

Dall’altro, Instagram è una garanzia per gli inserzionisti grazie alla sua maturità e al suo return on investment (ROI) generato. Qui viene promossa la creazione di un legame autentico e duraturo con il pubblico, sia attraverso le foto che attraverso i video. Inoltre, grazie al suo modello di engagement e ai suoi 2 miliardi di utilizzatori attivi ogni mese in tutto il mondo, Instagram rappresenta il 94% delle campagne di influencer marketing, il che costituisce uno stimolo importante per i brand! 

Influencer marketing su Instagram: le 3 principali opportunità 

Il potenziale dei micro-influencer su Instagram 

Su Instagram, i micro-influencer (tra i 5.000 e i 100.000 follower) sono la scelta numero uno delle aziende durante una campagna di influencer marketing. L’affidabilità, l’autenticità e la vicinanza sviluppate con le loro comunità sono fattori chiave di engagement e redditività per queste campagne. 

In effetti, il engagement di un influencer su Instagram non si misura necessariamente in base al numero dei suoi follower. Secondo uno studio condotto da Markerly, quanto più un influencer ha follower su Instagram, tanto meno le sue pubblicazioni generano engagement. Un influencer seguito da meno di 1.000 persone presenta un comment rate (tasso di commenti) medio dello 0,5%. Per un influencer seguito da più di 10 milioni di follower, la stessa cifra scende allo 0,04%. 

Marketing di influenza: 3 motivi per usare Instagram 

Per i brand, si consiglia quindi di fare ricorso al profilo dei micro-influencer per creare delle campagne di influencer marketing su Instagram. Biocyte, cliente del gruppo SKEEPERS, conferma l’efficacia di questa strategia: 

«I nostri micro-influencer hanno potuto testare i prodotti del brand e dare dei consigli dettagliati su Instagram. I post su Instagram si sono rivelati i contenuti più efficaci rispetto ai video su TikTok. Le nostre campagne di influencer marketing su Instagram hanno generato più di 280.000 interazioni!» 

Instagram : una miniera d’oro per l’UGC 

Instagram non è soltanto il regno degli influencer retribuiti. Questo social network brulica di altre opportunità per i marchi, come ad esempio il User-Generated Content (UGC)

Su questo social network, i contenuti creati dagli utenti costituiscono delle risorse per i brand. In effetti, non è necessario raggiungere diverse migliaia di follower per far sentire la propria voce, esercitare la propria influenza e creare un legame di fiducia. Il potere del passaparola è presente anche tra i consumatori: è questa la filosofia dell’UGC e degli UGV (User-Generated Videos). 

Con l’UGC e gli UGV, gli utenti condividono in modo spontaneo e senza compensazioni dei contenuti foto o video dei prodotti. Con il loro consenso, i brand possono quindi sfruttare tali contenuti autentici. 

Su Instagram, questa strategia “user-centric” è sempre più comune e vantaggiosa: consente di ottenere credibilità e notorietà, di ridurre i costi del marketing, ma anche di riportare il cliente al centro delle priorità. Il tutto puntando sull’influenza dei migliori ambasciatori del brand: i consumatori. 

Marketing di influenza: 3 motivi per usare Instagram 

Social Shopping su Instagram : uno strumento chiave per i brand 

Instagram è uno strumento in continua evoluzione con nuove funzionalità coinvolgenti e innovative. Ultimamente, si è registrato un boom del social shopping, che trasforma il commercio e arricchisce le strategie del influencer marketing su Instagram. 

Il social shopping (o social commerce) rivoluziona i customer journey e le customer experience, consentendo ai brand di vendere i loro prodotti direttamente su Instagram. 

Questa tendenza del social shopping si presenta in diversi modi. 

I brand possono pubblicare foto dei prodotti con una possibilità di acquisto direttamente sul network. Possono inoltre usare la funzione Live Shopping per vendere grazie a un video in diretta. 

Infine, queste due operazioni possono essere rafforzate dalla presenza di influencer allo scopo di creare delle campagne di influencer marketing su Instagram impegnate e coinvolgenti. Il influencer marketing su questo social network si sta trasformando in uno strumento di riferimento del social selling per aiutare i brand a vendere in modo più efficace sulla piattaforma. 

Grazie agli influencer e ai brand connessi, lo “s-commerce” su Instagram rappresenterà il futuro dell’e-commerce su Internet? Da tenere d’occhio! 

Scopri le nostre Soluzioni