Skip to content
Logo Skeepers
Open mobile menu button
6 canali per distribuire il tuo questionario

6 canali per distribuire il tuo questionario

Juanita Solano 2 September 2021

Sottoporre un questionario ai tuoi clienti ti aiuta a conoscerli meglio e a misurare i loro livelli di soddisfazione. In fase di progettazione puoi decidere tra uno o più canali di distribuzione: sito web, e-mail, SMS, social media, QR code e molto altro. 

Ecco i nostri consigli per distribuire i questionari per i tuoi clienti sui canali di distribuzione più adatti a loro! 

Come distribuire il tuo questionario

Inviare i questionari ai tuoi clienti può essere fondamentale per riuscire a comprendere meglio i loro pensieri, attitudini, bisogni, gusti e preferenze. 

Le survey, o questionari, rientrano appieno all’interno di una strategia di customer knowledge, soprattutto per quanto riguarda il campo del marketing. Molti brand hanno ormai compreso l’importanza della customer knowledge e della customer satisfaction. 

Ecco due conclusioni significative tratte dallo studio di Easiware del 2019 sulla customer relationship, condotte su 200 brand e 500 intervistati: 

  • Il 70% delle aziende tiene conto della customer satisfaction e il 69% lo fa immediatamente dopo il contatto, mentre il 67% dei soggetti intervistati misura anche l’advisor satisfaction. 
  • Il 98% degli intervistati crede che l’importanza della customer relationship per la loro strategia marketing sia cresciuta durante l’anno passato. Le aziende sembrano aver preso coscienza del fatto che costruire una customer loyalty è molto più redditizio e costa meno rispetto ad acquisire nuovi clienti 

A differenza di altre piattaforme per la customer knowledge, le survey permettono di conoscere i tuoi clienti meglio, comprendere cosa vogliano realmente e, anche, di misurare il loro livello di soddisfazione. La soddisfazione del cliente e la conoscenza di quest’ultimo vanno a braccetto e pongono le fondamenta di qualsiasi azienda customer centric. 

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente sei già conscio dei benefici di una survey  sulla customer knowledge e satisfaction. 

Di seguito, ecco i 4 step da seguire durante la creazione di una survey: 

  1. Definisci il design, le domande e il layout del tuo questionario.
  2. Identifica il tuo target di riferimento (a chi vuoi distribuire la tua survey?) 
  3. Scegli i tuoi canali di distribuzione 
  4. Analizza i risultati degli intervistati 

All’interno di questo articolo ci concentreremo sul terzo punto, la distribuzione della survey. Quali sono i canali di distribuzione migliori per la tua survey? 

Vent’anni fa la risposta sarebbe stata triplice: telefono, posta o face-to-face. Fortunatamente i tempi sono cambiati e il numero di canali di distribuzione è aumentato notevolmente, a seguito dell’ascesa dei canali digitali. Più avanti presenteremo le differenti opzioni tra cui scegliere dal momento in cui si distribuisce il proprio questionario. 

Prima, però, è importante immedesimarsi nei propri clienti. Quali canali usano o preferiscono (sia in generale sia durante la relazione con il brand)? 

Dovresti anche tenere in considerazione la natura e il contenuto della tua survey. Per esempio, se vuoi chiedere ai tuoi clienti feedback sulla tua mobile app puoi farlo direttamente dall’app stessa. Per survey più generiche e “fredde”, invece, la scelta migliore potrebbe essere l’e-mail. 

Un ultimo consiglio: ricorda di testare differenti canali per capire quali generi il maggior numero di risposte. Il tasso di conversione potrebbe variare a seconda del canale scelto. 

I diversi canali per distribuire il questionario

CX Management propone un’offerta con numerosi canali e media di distribuzione per migliorare la visibilità dei tuoi sondaggi e riuscire a ottenere il maggior numero di offerte qualificate possibile. Una rosa di canali tra i quali scegliere così ampia permette di assicurarsi di rivolgersi sempre al giusto target. 

1. Sito Web

Come prima cosa, l’utilizzo del sito web come canale distributivo della propria survey è un’ottima cosa per adattare i questionari al comportamento degli utenti. Ovviamente, nel momento in cui si sceglie di attivare una survey sul proprio sito, bisogna stabilire i criteri necessari perché questa non disturbi la navigazione dei clienti interessanti. 

Per esempio, il questionario potrebbe essere attivato da un’azione di “exit-intent”, dalla data o dall’ultima pagina visitata oppure randomicamente ogni due visitatori sul sito. Possono anche essere usati dati raccolti dal sito stesso come l’ammontare del carrello nel caso di un e-commerce. 

2. Email

Distribuendo la campagna per e-mail oppure pianificando un suo invio automatico. La nostra piattaforma CX Management permette di incorporare la prima domanda della survey direttamente all’interno del body della tua e-mail, così da incoraggiare gli intervistati a rispondere e, di conseguenza, a migliorare il conversion rate.

3. SMS

Creando un messaggio con uno short link alla tua survey. Innanzitutto, questo canale è raccomandato per survey corte e veloci, atte a misurare gli indicatori di customer satisfaction come NPS, CSAT, ecc.

4. Social Media

Su Facebook o Twitter, creando un post con link cliccabile al questionario, come nell’esempio di seguito.

5. QR code

Con la possibilità di personalizzare il tuo logo. Una volta creato, il QR code può essere distribuito su qualsiasi device a tua scelta. CX management è l’unica piattaforma a offrire questo canale di distribuzione originale! 

6. Bottone

Inserito sul sito con il link della survey. 

Quest’opzione ha il grande vantaggio di non disturbare i visitatori del tuo sito durante la navigazione e di ottenere delle risposte qualificate. Allo stesso tempo, però, potresti raggiungere un numero minore di intervistati e quindi di risposte. 

Con CX Management esiste anche la possibilità di inviare le proprie survey direttamente all’interno dell’app mobile. In altre parole, la nostra soluzione aiuta ad adottare un approccio multicanale per l’invio e la distribuzione delle survey. 

Infine, bisogna sempre tenere a mente che la scelta del canale o del media di distribuzione dovrebbe tenere in considerazione la tua strategia, ma soprattutto non deve dimenticare l’elemento principale per il successo: le preferenze dei tuoi clienti. 

Scopri le nostre Soluzioni