Skip to content
Logo Skeepers
Open mobile menu button
Influencer Marketing: la strategia per lanciare il tuo brand

Influencer Marketing: la strategia per lanciare il tuo brand

Juanita Solano 24 March 2022

Attualmente, l’influencer marketing vale intorno ai 13,8 miliardi di dollari. Questa strategia di ROI si è sviluppata molto negli ultimi anni, come dice HubSpot.

Il 93% dei marketer ha, ormai, una strategia di influencer marketing nel proprio piano. I brand B2C conoscono bene tutti i benefici, ma il suo utilizzo sta crescendo molto anche nel B2B. In generale, più che essere rilegato al settore del beauty, l’influencer marketing può essere sfruttato da vari settori di nicchia come il tech, il food e l’editoria…

Se anche tu vuoi lanciare il brand con una strategia di influencer marketing, leggi qui per conoscere i 5 step essenziali!

I 5 passi per lanciare il tuo brand grazie all’influencer marketing

Definisci gli obiettivi

Ogni campagna marketing dovrebbe essere targettizzata in base all’obiettivo. L’influencer marketing può risolvere svariati problemi che possono presentarsi, soprattutto ai brand più giovani:

  • Come aumentare la brand awareness? L’obiettivo è di far conoscere i tuoi valori e la tua storia, così da farti seguire dal pubblico. Per questo motivo, lo storytelling è fondamentale.
  • Come aumentare le vendite e quindi il conversion rate? Il social commerce, che si riferisce alla vendita di prodotti e servizi tramite i social media, sta divenendo sempre più importante. In parallelo, gli influencer sono il modo migliore per aumentare le vendite portando traffico al sito.
  • Come ottenere una migliore visibilità per i tuoi prodotti? Gli influencer sono un tool di comunicazione eccellente. In quanto KOL, Key Opinion Leader, promuovono i prodotti e servizi con la loro community.
  • Come generare il traffico web-to-store? Ecco una delle sfide principali per i brand che hanno una forte presenza online e vogliono attirare i clienti nei negozi fisici.

Impostando degli obiettivi chiari, sarà più facile trovare i giusti profili per te e creare un brief chiaro e dettagliato per le tue future collaborazioni con gli influencer.

Conosci il tuo target

Per ottimizzare la tua strategia marketing, è essenziale studiare il tuo target. In base a esso, infatti, sarà necessario usare canali diversi, adattare il messaggio, ecc. Questa analisi è in parte basata sullo studio di:

  • Qual è l’età media del target?
  • Quali sono i loro hobby?
  • Che social usano maggiormente?

Ovviamente, una volta completate le tue buyer persona, devi anche sapere quali tipologie di influencer ti interessano. Essendo che, ovviamente, ogni profilo ha la propria nicchia, la propria community. In generale, ogni content creator ha il proprio stile che deve essere coerente al tuo carattere e al tono della tua azienda per poter avere una collaborazione di valore.

Scegli la piattaforma con cui operare nel 2022

Instagram o la vetrina online del tuo brand

Oggi Instagram conta 1,386 miliardi di utenti attivi al mondo.

Oltre a essere un social media in costante adattamento, è anche uno dei social preferiti dalle aziende, con il 67% di loro che lo considera il più efficace. Per un brand che vuole puntare sui social, Instagram è il primo da non ignorare!

Perché collaborare con gli influencer su Instagram? Si tratta del social perfetto per mostrare online i tuoi prodotti. Inoltre, gli influencer hanno la capacità di creare post esteticamente accattivanti, Reels e storie in grado di catturare l’attenzione del pubblico, in cui condividono la propria esperienza e la propria opinione sui prodotti che invii loro. Grazie agli sticker link, gli influencer potranno connettere direttamente al tuo sito i prodotti di cui stanno parlando: il modo perfetto per ottenere visibilità e conversioni!

instagram and Influencer marketing per il tuo brand

YouTube: il video diventa sempre più popolare

YouTube vede più di 2 miliardi di login mensili ed è una piattaforma molto apprezzata dagli utenti. I video sono un formato che nel 2021 è letteralmente esplodo e sono in grado di essere molto coinvolgenti: perfetti, quindi, per sviluppare visibilità. Secondo HubSpot, il 90% dei consumatori guarda video per farsi aiutare nelle decisioni d’acquisto.

In più, la tipologia di video offerta da YouTube, dove gli influencer parlano in camera come se fosse un amico, umanizza la relazione brand-influencer. Per un brand che è appena nato, stiamo parlando di una combo vincente: una audience grande e una comunicazione pubblicitaria poco aggressiva.

Per poter collaborare con gli Youtuber, gli influencer di questa piattaforma, potresti proporre di:

  • Produrre un video haul, con gli influencer che mostrano cosa hanno ricevuto dando agli utenti la propria opinione
  • Realizzare un tutorial che spieghi come utilizzare il prodotto
  • Organizzare un contest, un ottimo modo di testare i tuoi prodotti coinvolgendo la community

Il brand di cosmetici vegan e cruelty-free Lush ha di recente deciso di cancellarsi da tutti i social per riuscire a preservare la salute psicologica dei propri clienti. In ogni caso, continua a sfruttare YouTube per mantenere il contatto con la propria utenza e comunicare i propri prodotti, creando dei video esteticamente belli e capaci di trasmettere i valori del brand. YouTube è una piattaforma interessante per discostarsi dalla pubblicità tradizionale.

Youtube Video Haul

TikTok: mostra la tua creatività a un’audience enorme

TikTok è stato una rivoluzione nel 2021. Tanto che molti social hanno copiato il formato degli short video tipici, ognuno più creativo dell’altro. Sono stati proprio loro a sedurre le generazioni più piccole, la Gen Z (i nati dopo il 1997). Con una previsione per il 2022 di 1.5 miliardi di utenti attivi, questa piattaforma offre ai brand più giovani l’opportunità di raggiungere un pubblico enorme.

Per collaborare con gli influencer su TikTok, devi essere d’accordo di proporre e vedere contenuti con un tono molto meno corporate, più leggero: gli utenti vogliono scoprirti mentre vengono intrattenuti! Inoltre, in quanto piattaforma trend-setting, devi stare sempre attento ai trend se vuoi avere successo nel rendere virale il tuo brand.

Il plus di TikTok? Una libreria musicale con più di 150,000 tracce: abbastanza per essere creativi!

dunkin' donuts su TikTok

Pinterest per la visibilità e le conversioni

In origine, Pinterest era un social network creato per ispirare i propri utenti. Oggi, Pinterest si sta espandendo e sta aggiungendo nuovi tool per semplificare le collaborazioni tra brand e influencer. Una delle ultime feature sono gli Ideas Pins, che permettono al content creator di produrre video corti e permanenti per gli utenti. Se sei un brand nuovo sul mercato, Pinterest è un’ottima piattaforma per ottenere visibilità  per promuovere i tuoi prodotti e renderli dei best-seller!

Perché, per esempio, no proponi agli influencer di creare una wishlist, o una list di gift per le vacanze? Oltre a ciò, la piattaforma permette di sviluppare il social commerce, dando ai creatori la possibilità di allegare i link al tuo e-commerce.

Un blog per la tua brand awareness

Fare blogging è ancora importante, e tramite la nostra piattaforma Influencer Marketing puoi lanciare delle campagne con questi canali. Ti permetterà di produrre contenuti più lunghi e dettagliati di una semplice foto postata sui social media. Si tratta del modo migliore di creare awareness intorno al tuo marchio, soprattutto se sei un’azienda nata da poco!

In effetti, gli influencer che utilizzano questo medium, chiamati anche “blogger”, hanno una grande capacità di convincere gli utenti. Grazie alla loro penna, condividono un’opinione in modo dettagliato e con foto a supporto delle proprie parole, come le prove del prodotto, ad esempio.

Ecco una breve lista di idee per collaborare con i blogger e sviluppare la tua brand image:

  • Offri articoli sponsorizzati, che consistono nel pagare l’influencer per scrivere un articolo sui tuoi prodotti (ovviamente veritiero!)
  • Chiedi la loro opinione sui prodotti che invii. L’articolo potrà essere un UGC potentissimo.

Scegli i nano e micro influencer

Il numero di follower non determina le performance di una campagna di influencer marketing. In base all’obiettivo che decidi, ci sarà un profilo adatto a te. Ci sono 4 tipi di influencer tra cui scegliere principalmente, ognuno con i propri pregi:

influencer marketing su Pinterest

Come azienda appena nata, sarà nel tuo interesse lavorare con i nano e micro influencer. Sono percepiti come  più autentici e vicini alla propria community. Per questo, puntare su un target di nicchia darà maggiori frutti per la loro conversioni in clienti fidelizzati. Su Instagram, l’engagement rate medio per i micro influencer con meno di 15’000 follower è 3,86%, comparato a 1,36% per i content creator che ha tra i 500’000 e il milione di follower (Fonte: Influencer Marketing Hub). Per trovare gli influencer, ti consigliamo di utilizzare gli hashtag che accomunano intere community!

Rimani aggiornato sui trend dell’influencer marketing

Per riuscire a farti notare, devi seguire i trend dei social network su cui sei presente, specialmente su una piattaforma come TikTok. Si tratta, però, di trend effimeri. Per aiutarti ad andare avanti, devi fare content curation. Questa tecnica consiste nel creare un account con il quale seguirete il tuo brand, gli influencer e le altre figure principali del tuo settore. In questo modo, gli algoritmi dei vari social network ti mostreranno costantemente i contenuti di tendenza legati a ciò di cui ti occupi.

Ecco i 5 passaggi chiave ti aiuteranno a strutturare la tua strategia di influencer marketing per lanciare il tuo brand. Se vuoi saperne di più, perché non clicchi sul banner?

Scopri le nostre Soluzioni