Skip to content
Logo Skeepers
Open mobile menu button
Influencer marketing su TikTok: come iniziare? 
Aumentare la notorietà Influencer Marketing Umanizzare il customer journey

Influencer marketing su TikTok: come iniziare? 

Martina Bonanomi 10 November 2022

Influencer Marketing: cosa sapere per iniziare su TikTok

Sui social network, l’influencer marketing ha scosso le pratiche di marketing tradizionali e si è affermato come leva essenziale nelle strategie di comunicazione dei brand. Non importa il pubblico o il settore, tutti i brand ci si mettono!  

L’influencer marketing, infatti, offre molti vantaggi ai marketer. Tra l’altro:  

  • Comunicare con un pubblico più giovane 
  • Aumentare rapidamente la notorietà dei loro prodotti 
  • Generare contenuti autentici
  • Aumentare le vendite 
  • Aumentare il tasso di conversione 
  • Creare coinvolgimento con le loro diverse community online  
  • Creare operazioni drive-to-store… 

Secondo Mediakix, l’80% dei marketer afferma che l’influencer marketing è efficace e l’89% afferma che il ROI è paragonabile e persino superiore ad altri canali. 

La maggior parte dei brand collabora con influencer su Instagram, ma un altro social network si sta sempre più distinguendo: TikTok. Questa app di video divertenti non ha nulla da invidiare a Instagram o YouTube. 

In un primo tempo diventata essenziale nella vita quotidiana degli adolescenti, e poi anche in quella dei millennial durante i lockdown del Covid-19, TikTok è diventata un must nella vita quotidiana degli utenti. Durante il primo trimestre del 2022, è stata l’app più scaricata al mondo (Fonte: Sensor Tower).

TikTok è stata in grado di sedurre gli utenti di Internet grazie al suo algoritmo che consente di offrire solo video corrispondenti agli interessi degli utenti dell’app, in particolare grazie al tempo di visualizzazione. Con questo sistema, gli utenti possono creare contenuti video virali e il numero di follower non ha più importanza.  

I creatori di contenuti sono quindi diventati sempre più presenti sulla piattaforma e alcuni si sono distinti grazie a video di apprendimento, umoristici o addirittura totalmente insoliti.  

Alcuni influencer sono diventati vere e proprie figure di riferimento che suscitano realmente l’interesse dei brand. Per quale motivo? Chi sono? Come trovare e collaborare con questi influencer? Ti diamo risposte e suggerimenti.  

4 buoni motivi per collaborare con gli influencer su TikTok

Ringiovanisci il tuo pubblico  

Oggi le nuove generazioni guardano meno la televisione, ma guardano più video sui social network. Non ascoltano più la radio, ma i podcast sulle piattaforme di streaming. L’impatto della pubblicità tradizionale sui consumatori non è più lo stesso e i brand che si rivolgono a un pubblico giovane devono quindi essere presenti sui social network tra cui TikTok. 

Diversifica i tuoi contenuti 

Alle soglie del 2023, il video è ancora il formato di punta da utilizzare! Secondo uno studio condotto da Marketing Insider Group, l’84% dei consumatori è già stato convinto ad acquistare un prodotto dopo aver visto un video e ha il doppio delle probabilità di condividere video rispetto ad altri tipi di contenuti online. Il formato del video consente di evidenziare i prodotti in modo credibile. I video su TikTok consentiranno quindi a un brand di creare nuovi contenuti o “riciclarne” altri per raggiungere diversi segmenti di pubblico.  

Creatività, umorismo e semplicità sono le parole d’ordine della piattaforma. A differenza di Instagram dove i post sono più moderati, questa piattaforma è più libera e informale. Contenuti brevi, originali e umoristici sono sempre molto apprezzati. 

Prendiamo l’esempio di un brand di prêt-à-porter femminile che vuole comunicare sulla sua ultima collezione collaborando con influencer su YouTube, Instagram e TikTok: 

  • Su Instagram, un’azienda vorrà collaborare con un influencer che realizza foto estetiche corrispondenti all’immagine del brand e che ha un engagement rate per lanciare un concorso.
  • Su YouTube, preferirà collaborare con uno YouTuber che fa unboxing e che condivide la sua opinione.
  • Mentre su TikTok, il brand di moda preferirà collaborare con un influencer che realizza contenuti spontanei e “divertenti”.  

Per riassumere, ecco l’opportunità per il brand di ottenere 3 tipologie di contenuti totalmente rivolti a target di pubblico diversi moltiplicando così la sua reach.

Distinguiti dai tuoi concorrenti

Quasi tutti i brand oggi hanno account su TikTok per comunicare le proprie news, prodotti e/o far conoscere i propri collaboratori, ma la maggior parte sono ancora in fase di osservazione per quanto riguarda l’implementazione di campagne di influencer marketing.  Si tratta cioè di content curation e monitoraggio per trovare influencer, cercare idee di tendenza e osservare i propri concorrenti. Quindi hai tutte le possibilità di distinguerti dai tuoi concorrenti alla stregua dei brand del settore tech! 

Come distinguersi su TikTok?

Per distinguerti, uno dei nostri consigli è quello di stabilire una partnership di fiducia con influencer di nicchia (cucina, viaggi, umorismo, moda, ecc.). Ciò ti consentirà di collaborare con influencer che hanno una comunità potenzialmente interessata a ciò che stai vendendo e maggiormente coinvolta.  

Anima la tua community e aumenta il tuo coinvolgimento

Gli utenti di TikTok trascorrono in media 48 minuti al giorno sull’app e la aprono in media 9 volte al giorno (Fonte: Alioze). L’app gioca sulle emozioni positive, consentendo ai brand di avvicinarsi ai propri clienti. Quando riveli il backstage della tua azienda o l’atmosfera che si respira in ufficio, migliori l’immagine del tuo brand. TikTok ti permette di umanizzare la tua comunicazione creando contenuti spontanei, dinamici e diversi attirando nuovi clienti e influencer.

Inoltre, collaborando con i TikTokers, sarai anche in grado di sensibilizzare gli utenti alle cause che ti stanno a cuore e ai tuoi valori.  

Un esempio recente molto bello di un brand che ha utilizzato i social media per attirare l’attenzione sull’importanza di differenziare i suoi rifiuti è Lipton.  

Il famoso brand britannico di tè ha lanciato una sfida di “riciclaggio” per gli utenti collaborando con alcuni influencer: aumentando la visibilità della challenge ha realizzato una buona azione insieme ai suoi clienti, follower e ambassador.  

Come e quando collaborare con TikTokers?

Consiglio n.1: stabilisci degli obiettivi

Come per ogni strategia di comunicazione e marketing, è necessario determinare quali sono i tuoi obiettivi: sei in un approccio ROI o desideri acquisire maggiore visibilità? Questi obiettivi ti aiuteranno a determinare quali campagne di influencer attivare durante tutto l’anno. 

Consiglio n.2: trova gli influencer giusti

Per determinare quale sarà il profilo giusto del tuo influencer di TikTok, devi chiederti quali valori vuoi comunicare. Pertanto, è importante scegliere un influencer che si adatti e rifletta l’immagine del tuo brand e nel quale i tuoi clienti possano facilmente/naturalmente identificarsi. Questi influencer conoscono il Web e sanno cosa funziona e cosa no, quindi non aver paura di fidarti di loro. 

Nota: gli utenti di TikTok di età compresa tra 10 e 29 anni, rispetto al 2021 quando rappresentavano il 62%, oggi rappresentano il 47%. Tuttavia, il 42% ha un’età compresa tra i 30 ei 49 anni, il che significa che il pubblico di TikTok non è più prevalentemente Gen Z e che la base di utenti sta crescendo e invecchiando. Se sei un brand a target femminile, TikTok è una vera risorsa perché il 60,2% degli utenti sono donne (Fonte: Statista).” 

Consiglio n.3 – Utilizza una piattaforma di influencer 

Collaborare con una piattaforma di influencer marketing ti farà risparmiare tempo dandoti risultati migliori nella realizzazione e gestione delle tue campagne su larga scala.  

La piattaforma di influencer che offre Skeepers ti consentirà di accedere a una community di influencer selezionati con cura. Grazie alla nostra soluzione, accedi al targeting dei profili degli influencer grazie alla funzione Profilo personale che ti consente di filtrare i profili in base a criteri socio demografici e alle abitudini di consumo. Pertanto, sei sicuro di collaborare con influencer che corrispondono al tuo brand e agli obiettivi delle tue campagne di influencer marketing.  

Consiglio n.4 – Lancia campagne durante i periodi commerciali forti 

Per collaborare con gli influencer, devi prima determinare quali saranno le date chiave e i giusti periodi strategici dell’anno per te. A seconda del settore, alcuni periodi dell’anno saranno preferiti rispetto ad altri. Dalla Festa del Papà alle celebrazioni di fine anno, non mancano i momenti commerciali di cui approfittare!  

Ad esempio, se sei un brand prêt-à-porter, puoi lanciare una campagna “back-to-school” attraverso un influencer e invitare i tuoi clienti e futuri clienti a partecipare utilizzando un hashtag. Lancia la tua challenge! 

Un altro esempio ispiratore è quello di GiFi, che ha lanciato le sue prime campagne su TikTok con l’aiuto della nostra piattaforma di influencer durante Halloween e Natale. I 18 video degli influencer con cui il brand ha collaborato gli hanno permesso di generare più di 96.000 visualizzazioni in tempi record.  

Per altri esempi di campagne e scoprire come lanciare una campagna di successo su TikTok, consulta il nostro ebook sulle best practice da adottare su TikTok.

La top 5 dei migliori TikTokers italiani

Ti sei mai chiesto chi siano i migliori TikTokers italiani? Ecco per te una lista dei 5 creators italiani con più followers su questo nuovo social!

  • Khaby Lame, 151.6M di follower.
  • Arnaldo Mangini, 27.7M di follower.
  • Manuel Mercuri, 22.4M di follower.
  • Gianluca Vacchi, 21.5M di follower.
  • Urban Theory, 19.3M di follower.
@khaby.lame Having trouble starting your Web3journey? I want to introduce you @Binance Superhero!Tag your friends who need #binanceman too 🤲🏿#web3 #learnfromkhaby #keepitsimple #NFA #ad ♬ suono originale – Khabane lame

Ma ricordati: non concentrarti solo sul numero di follower, vai oltre. I micro-influencer hanno meno follower ma si prendono più cura della loro community e hanno un rapporto più reale e più stretto con essa rispetto ai macro-influencer

Come avrai capito, l’influencer marketing su TikTok sta diventando sempre più importante nelle strategie marketing dei brand. Va detto che ci sono molte opportunità per le aziende! Se vuoi anche promuovere i tuoi prodotti su TikTok e scoprire nuovi influencer, non esitare a contattarci. 

Che si tratti di recensioni raccolte sulla parte e-commerce o direttamente in negozio, ogni punto vendita può sviluppare una comunicazione omnicanale per evidenziare il coinvolgimento del cliente, cosa che il brand Mr. Bricolage ha saputo fare molto bene. 

Scopri le nostre Soluzioni