Skip to content
Logo Skeepers
Open mobile menu button
Cosa si intende per UGC (User Generated Content)?
Aumentare la conversione Consumer videos Creare un legame con i clienti

Cosa si intende per UGC (User Generated Content)?

Gli UGC, o User Generated Content, designano semplicemente i contenuti creati dagli utenti intorno a un brand. Una recensione di un cliente è un UGC. Un utente che condivide le foto della propria camera d’hotel su Instagram sta creando un UGC.Un utente che mostra le sue ultime scarpe da ginnastica in un video sui social network sta creando un UGC.

In questa guida completa scopriremo perché i brand dovrebbero integrare gli UGC nella loro strategia di marketing. Ti illustreremo i principali tipi di UGC e alcuni esempi di User Generated Content.

Infine, condivideremo alcuni consigli e best practice per sfruttare al massimo i vantaggi di questa tipologia di contenuti.

UGC o User Generated Content: di cosa si tratta?

UGC è l’acronimo di “User Generated Content”, in italiano: “Contenuti generati dagli utenti”. Una volta svelato, il termine UGC non ha più segreti per nessuno! L’UGC si riferisce semplicemente ai contenuti prodotti dai tuoi utenti o clienti. Scopriremo in seguito che questi contenuti possono assumere forme diverse, alcune classiche, altre più originali.

Le recensioni pubblicate dai clienti su una scheda prodotto di un sito e-commerce sono un esempio esplicito e tradizionale di UGC. I video degli utenti sono un altro formato, più elaborato e più originale.

Gli UGC designano sia i contenuti generati dagli utenti sia quelli prodotti dai clienti o dagli utenti del web. Il termine “utenti” va inteso nel senso più ampio. A volte si parla di CGC o Customer Generated Content per designare i contenuti creati dai “clienti”.

Come avrai capito, gli UGC si distinguono dai contenuti creati e distribuiti dai brand, ovvero i “branded content”: tutti i contenuti prodotti da marketing manager, web copywriter, pubblicitari e altri community manager.

6 motivi per utilizzare gli User Generated Content nella tua strategia di marketing

Ottenere credibilità grazie agli UGC

Il principale vantaggio degli UGC è la loro autenticità. Effettivamente, gli utenti del web non sono né retribuiti né incaricati dai brand per creare questi contenuti. Realizzano recensioni autentiche destinate ad aiutare gli altri utenti nelle loro scelte in tutti i settori (acquisto di moda, viaggi, auto, assicurazioni, ristoranti, ecc.). 

Gli utenti del web, e in particolare Millennials e GenZ, sono sempre meno ricettivi ai metodi di comunicazione tradizionali e diffidano sempre di più dei contenuti sponsorizzati. Sono alla ricerca dell’autenticità e di recensioni dei clienti veritiere. Uno studio di Nielson riportato da Smart tribune ha dimostrato che il 92% dei clienti si fida più degli User Generated Content che della pubblicità tradizionale.

Oltre a guadagnare credibilità presso la tua community, utilizzando gli UGC nella tua strategia di marketing, conquisterai anche Google. Questo perché i contenuti generati dagli utenti vengono presi in considerazione dai robot di indicizzazione di Google come “generatori di fiducia”, il che migliorerà la tua SEO sul motore di ricerca.

Migliorare il tasso di coinvolgimento grazie agli UGC

Gli User Generated Content permettono di migliorare il tasso di coinvolgimento. I tuoi clienti sono, per la maggior parte, dei nano-influencer, il che li rende i tuoi migliori alleati. Sono i tuoi principali ambassador e saranno le tue migliori risorse per un marketing virale e autentico. Effettivamente, gli utenti del web sono molto più coinvolti tra loro che con i brand. 

I contenuti che producono e condividono sui social network ricevono in proporzione un coinvolgimento maggiore da parte dei loro pari e sono considerati affidabili. Inoltre, offrendo alla tua community la possibilità di creare UGC, potrai moltiplicare il numero di foto/video/articoli prodotti. In questo modo otterrai un numero significativo di recensioni dei clienti autentiche e svilupperai la tua e-reputation.

Aumentare la visibilità grazie agli User Generated Content

Quando creano contenuti o partecipano alla loro creazione, gli utenti del web amano condividerli con la loro community sui social network. Oltre alla community del tuo brand, le pubblicazioni raggiungeranno altri utenti (potenziali prospect) che seguono i tuoi clienti sui social network tra i loro amici, familiari, colleghi, ecc. Di conseguenza, il tuo pubblico si moltiplicherà, cosa che ti consentirà di ottenere visibilità, migliorare la tua reputazione sul web e attirare traffico verso il tuo sito, beneficiando al contempo di un importante vantaggio: i consumatori hanno più fiducia nei contenuti distribuiti da un altro consumatore.

Ridurre i costi di marketing grazie agli UGC

Per ragioni facilmente intuibili, gli User Generated Content consentono di risparmiare sui costi di marketing. E a ragion veduta: sono i tuoi utenti, i tuoi clienti, gli internauti che creano contenuti intorno al tuo brand.

A differenza dei “paid media”, mezzi di comunicazione acquistati dai brand per emettere un determinato contenuto (inserti stampa, spot televisivi, mailing, cartelloni pubblicitari, Google AdWords, annunci radiofonici, ecc.), il passaparola, i commenti, le pubblicazioni su blog, forum, le recensioni video dei clienti, i ritorni stampa positivi e tutte le altre forme di UGC rappresentano “earned media” per le aziende.

In un periodo di crisi economica, in cui i budget per il marketing sono sotto pressione, l’uso degli UGC rappresenta una soluzione ideale. Gli UGC permettono di aumentare la visibilità del tuo brand a un costo inferiore. Questo non significa che gli UGC sostituiranno i branded content! I due sono complementari.

Conoscere meglio i propri utenti e clienti grazie agli UGC

I contenuti creati e condivisi dagli utenti, sotto forma di recensioni dei clienti, post su Instagram o commenti sui blog, consentono al brand di comprendere meglio i propri utenti e clienti, le loro aspettative, le loro esigenze e le loro sensazioni nei confronti dei prodotti e servizi. Incoraggiare la produzione di UGC è un modo per sviluppare quella che chiamiamo la “Voce del cliente”.

Rimettere al centro l’utente e il cliente

Promuovendo gli UGC e incoraggiando i tuoi utenti a condividere le loro recensioni ed esperienze sul tuo brand, li ricollochi al centro della scena. Li coinvolgi nell’avventura del tuo brand e incoraggi la creazione di una vera e propria community. Incoraggiare gli utenti a produrre UGC è un segnale che stai inviando loro, un messaggio che dice: “la vostra voce conta, fatela sentire!”. L’uso degli UGC è una delle leve fondamentali per diventare “user-centric” e trasformare i gli utenti in fautori dello sviluppo del tuo brand.

Zoom su 6 tipi di User Generated Content

Esistono tanti tipi di UGC quante sono le forme di contenuti editabili e condivisibili dai tuoi utenti. Di seguito ti illustriamo i principali tipi di User Generated Content.

Recensioni dei clienti

Le recensioni dei clienti sono la forma più classica e indubbiamente più antica di User Generated Content. Le schede prodotto dei siti e-commerce sono il luogo per eccellenza in cui troviamo questo tipo di UGC.

Commenti ad articoli e forum

I commenti ad articoli pubblicati sui blog dei brand consentono agli utenti del web e ai tuoi clienti di interagire con i tuoi contenuti. Alcuni brand ospitano forum per consentire agli utenti uno scambio tra loro. 

Messaggi pubblicati sui social network

I social network sono un canale di diffusione privilegiato per gli UGC. Quando un cliente pubblica su Facebook, Instagram o Twitter contenuti relativi al tuo brand, sta creando degli UGC… forse senza saperlo!

Condivisione di foto

Un’immagine vale più di mille parole: questo è vero soprattutto sui social network. La foto è il formato alla base di social network quali Instagram e Pinterest. Nei post e nelle altre storie pubblicate sui social network, i messaggi sono spesso veicolati da immagini piuttosto che da testi.

Video degli utenti

Il video è il mezzo di comunicazione più popolare per gli utenti del web alla ricerca di recensioni di altri consumatori. I video UGC stanno vivendo un vero e proprio boom negli ultimi anni. Consentono ai consumatori di farsi un’idea reale del prodotto o del servizio offerto dall’azienda attraverso l’esperienza di un altro consumatore che fornisce consigli preziosi e pertinenti. A livello generale, il video sta assumendo un ruolo sempre più importante nel marketing. Gli UGC video sono il non plus ultra degli UGC.

Qualche esempio di User Generated Content nel marketing

1 – FNAC

Fnac.com sa bene che le recensioni dei clienti sono un must-have per qualsiasi sito e-commerce. Sta inoltre collaborando con Recensioni Verificate per invitare i clienti a esprimere le loro recensioni sulle schede prodotto. Questa pratica è molto diffusa e la maggior parte dei siti e-commerce offre oggi uno spazio dedicato ai commenti sulle pagine dei prodotti.

2 – Tripadvisor

L’UGC è il cuore del funzionamento di Tripadvisor. La piattaforma, ampiamente conosciuta dal grande pubblico, mette in evidenza le recensioni degli utenti e li incoraggia a condividere le foto delle loro esperienze. Milioni di utenti hanno portato Tripadvisor al successo. Altre piattaforme fanno ampio uso di UGC. Prendiamo ad esempio Booking.com e, più generalmente, tutte le piattaforme di prenotazione.

3 – Darty

Il sito di Darty presenta uno spazio dedicato all’assistenza post-vendita e alla community. Darty è uno dei brand che ha promosso con maggior successo il concetto di aiuto reciproco tra gli utenti. In questo spazio troverai vari forum tematici e tutorial creati dagli stessi clienti.

4 – Petit Bateau

Prima abbiamo parlato dei video degli utenti. Ecco un ottimo esempio con Petit Bateau. Il famoso brand di abbigliamento per bambini ha lanciato una campagna per incoraggiare i suoi migliori clienti a filmarsi mentre provano i suoi prodotti di puntaPetit Bateau ha ricevuto centinaia di video. I migliori sono stati ottimizzati, montati e pubblicati sulle schede prodotto. Il risultato? La catena ha registrato un aumento del 12% del tasso di conversione.

5 consigli e best practice per integrare gli UGC nella tua strategia di marketing

Per concludere, ecco alcuni consigli per ottenere il massimo dagli UGC.

1 – Punta sull’autenticità

Il motivo per cui i consumatori preferiscono in genere gli User Generated Content ai contenuti dei brand è proprio la loro autenticità. Un UGC senza autenticità che assomigli a un contenuto promozionale mascherato perderà tutto il suo significato!

2 – Diversifica i formati visivi

Oggi non basta solo il testo. I consumatori hanno bisogno di vedere e sentire un prodotto prima dell’acquisto. Non c’è niente di meglio delle foto e dei video delle tue community! Non solo questi contenuti sono i più rassicuranti durante il processo di acquisto, ma sono anche il formato più coinvolgente e condiviso sui social network.

3 – Crea contenuti memorabili e condivisibili

Ogni giorno gli utenti del web sono esposti a decine, se non centinaia, di contenuti diversi. Devi distinguerti dalla massa. Questo vale sia per i contenuti del brand (branded content) che per gli UGC. Se stai pensando di lanciare una campagna di UGC, tieni presente questo consiglio: l’UGC deve essere memorabile e facilmente condivisibile per favorire la viralità.

4 – Misura l’impatto di ogni contenuto

Per migliorare le prestazioni degli UGC, è necessario iniziare ad analizzarle. Hai deciso di condividere foto e video degli utenti sulle schede prodotto del tuo shop online? Perfetto, misura il loro impatto sul tasso di conversione! Alimenti i tuoi social network con gli UGC? Calcola il tasso di coinvolgimento con i contenuti del brand. Hai inondato Internet di recensioni e contenuti di ogni tipo? Analizza l’impatto sulla tua SEO. È prendendoti il tempo necessario per misurare i risultati degli UGC che riuscirai a identificare i formati migliori e le ricette migliori.

5 – Aggiungi valore ai tuoi User Generated Content grazie agli Shoppable Content

Immagina una shopping experience magica, in cui i tuoi clienti possono cliccare su un prodotto di loro gradimento in una foto o in un video, creato da altri tuoi clienti, e acquistarlo all’istante. In questo modo i tuoi UGC diventano Shoppable Content.

I prodotti evidenziati in questi diversi contenuti possono essere cliccati e consultati tramite link e tag. Una magia che si trasforma in realtà! Il cliente non è più alla disperata ricerca del prodotto di cui si è innamorato tramite un post su Instagram o TikTok, ad esempio, ma può accedervi e acquistarlo con pochi semplici click, direttamente tramite il post in questione!

Ora gli UGC non hanno più segreti per te. In caso contrario, potrai sempre consultare i nostri articoli e webinar per saperne di più. Intanto, cliccando il banner qui sotto puoi scoprire come La Redoute ha utilizzato i video dei suoi clienti per migliorare Customer Experience e conversioni: scarica il case study.

<!–[if lte IE 8]>
<![endif]–>2022-IT-SKP-CV-LS-CTA-BC-LaRedoute
hbspt.cta.load(20304540, ‘2be20bac-4ac0-42aa-bb09-7f79ee93a0cc’, {“useNewLoader”:”true”,”region”:”na1″});